.06 PARTY’N’BULLSHIT

PARTY’ N’ BULLSHIT

PARTY & BULLSHIT  è la rubrica d’informazione musicale dedicata all’hip-hop r&b a stelle e strisce, fatti e misfatti dello starsystem della doppia H.

Un’assoluta novità del Rude Family radio show qui su Radio Bologna Uno.

La rubrica a cura di RastamAle & Don Luigi outta Lickweed ogni settimana ci aggiorna con tutte le notizie più hot dagli Stases e dalla Jamaica…e allora:

DA “MISS YOU” A “DISS YOU”: CHRIS BROWN vs. RIHANNA

Dopo la riconciliazione di qualche mese fa e la speranza di una collaborazione, sembra che Chris Brown e Rihanna abbiano posto fine alla loro luna di miele. Di recente Chris Brown ha twittato un freestyle sul beat “Theraflu” di Kanye West, con versi espliciti diretti contro Rihanna e con riferimenti alla sua recente relazione con Meek Mill: “Don’t f**k with my old b-tch it’s like a bad furEvery industry n***a done had herShook the tree like a pumpkin just to smash herB-tch is breaking codes, but I’m the password” . Rihanna avrebbe prontamente commentatoAw, poor dat #neaux1currr”. E’ anche vero che Rihanna è negli così instabile sentimentalmente da cambiare partner di continuo e fare affermazioni eclatanti del tipo “faremo presto dei figli”, in questo caso con riferimento a Rick Ross, come commento twitter ad una sua foto con “Rozay” al recente MET Gala. Rihanna starebbe, secondo molti, tentando di far ingelosire Meek Mill (che in una recente intervista aveva dichiarato che “Rihanna, she’s really f***in’ up her life”. Sta di fatto che Rihanna, al termine dello show del MET Gala, è stata vista uscire dal club “afflitta, esausta e disidratata”, come si legge nell’articolo a lei dedicato nel NY Post. Alle discutibili twittate si aggiungono le dichiarazioni delle amiche più strette della giovanissima star dell’R&B, che definiscono la sua situazione attuale “completely out of control”.

SERENA WILLIAMS E IL RAP

Serena Williams, star afroamericana del tennis mondiale starebbe pensando di fare un disco hip-hop, arrivando a coinvolgere, tra gli altri, il rapper Common per la scrittura dei testi e per alcuni interventi di voce. Il primo singolo tratto da questo inaspettato disco solista fa già discutere, e vede Serena Williams tutta presa in uno stile duro e diretto, con una metrica serrata degna della più anziana Lil’ Kim. Il primo singolo, abbastanza prevedibilmente, si chiamerà “I Win”.

TUNE HERE!

JUVENILE CHIEDE AIUTO A LIL’ WAYNE

Juvenile ha recentemente dichiarato di volersi rivolgere al suo vecchio amico Lil Wayne per il suo 10° disco in studio di prossima uscita, dal titolo “Rejuvenation”, e quasi certamente coinvolgerà anche Khaled e Drake. Ricordiamo che Juvenile aveva mollato la Cash Money records del 2003, anno dell’uscita del disco di platino “Juve the Great”, per poi creare la sua propria label, la UTP. The Hot Boys, crew composta da Juvenile, B.G., Lil Wayne e Turk, è stata sicuramente una crew d’avangiardia del south-side di fine anni 90, con l’uscita di ben tre dischi in sei anni di collaborazione. Ora Juvenile se la dovrà vedere con artisti che riempiono puntualmente le classifiche dei Billboard, come Jay-Z e il rivale storico Jadakiss. Voce contraria a questa reunion è quella di Birdman, portavoce ufficiale e membro del cda della YMCMB – con cui Wayne ha recentemente rinnovato un contratto milionario – che dichiara a GlobalGrind.com “the reunion isn’t on my radar.”

BIG SEAN “PRESIDE DEL GIORNO”

Il rapper di Detroit Big Sean è stato oggi il “preside del giorno” alla Lincoln High School di Detroit City, come premio agli studenti della scuola che, secondo le statistiche, nell’ultimo anno avrebbero elevato le loro capacità cognitive dell’ 8,56% dopo la campagna educativa “Get Schooled”: “Andare sempre a scuola è una delle cose più importanti che i giovani di questa città possono fare per migliorare la loro vita”, ha detto Big Sean, che ha fatto un giro delle aule con i rappresentanti degli studenti e ha partecipato ad un’assemblea che si è svolta, come da tradizione, nella palestra dell’istituto ed ha visto la partecipazione anche di Kevin Liles, presidente del gruppo Def jam/Warner Music, le telecamere di MTV Personality e i djs più rappresentativi della nota stazione radiofonica FM 98 WJLB.

VIDEO HERE!

BIRDMAN SCRITTURA LIL’ WAYNE PER UN FILM

Birdman, membro autorevole del cda della label YMCMB sta finalmente pensando di sfondare nel mondo del cinema. Come ha recentemente raccontato a XXLmag.com, intende presto coinvolgere Lil Wayne come attore protagonista nel prossimo film in uscita “Rich gang”, che sarà per l’appunto prodotto dalla Cash Money Films: “Il film racconterà del nostro team, dell’armonia professionale e personale che ci lega – spiega Birdman – Tutta la crew ne farà parte, ma Wayne avrà di certo una parte centrale in tutto questo.” Birdman non ha rivelato se si tratterà di un film costruito a mò di storia, oppure se sarà un film-documentario, tuttavia ha voluto precisare che ci sarà un cast d’eccezione di amici e attori professionisti che insieme racconteranno la storia vera (nei limiti dell’esplicitabile) della “Rich Gang” di Birdman. Tra l’altro Birdman ha dovuto recentemente sborsare la cifra astronomica di 150 milioni di $ per manterenere Lil Wayne sotto contratto con la YMCMB, il che prevederebbe l’uscita sotto la label del South Side dei prossimi 4 dischi. Birdman non si è mostrato scontento di dover sborsare tale cifra, dichiarando “si, è probabilmente l’ingaggio più alto mai visto per un artista di urban music, ma per me non è affatto un problema. Ciò che Wayne vuole dalla YMCMB lo avrà”.

2 CHAINZ NOMINATO SPOKESMAN PER IL “RESPECT MY VOTE” 2012

Il rapper originario di Atlanta è stato eletto spokesman ufficiale per la campagna 2012 di “Respect My Vote”, volta a sensibilizzare i giovani americani al proprio diritto di voto, ed educarli ad una scelta politica consapevole. “E’ molto importante per me sostenere questa causa – ha spiegato 2 Chainz – e lo dico da ex-non-votante…ora capisco quante opportunità ho perso per cambiare la vita politica della mia comunità, della mia città. Uomini e donne devono conoscere il loro diritto di votare liberamente per un futuro migliore”. Secondo il reverendo Lennox Yearwood, membro dello staff dell’ Hip Hop Caucus che ha organizzato la campagna, “2 Chainz ha tutte le qualità richieste per parlare al target di persone a cui vogliamo rivolgerci”. La campagna “Respect my Vote” 2012, che darà voce ad altri rappers e celebrities americane, punta di fatto a sensibilizzare milioni di non-votanti, soprattutto nelle comunità afroamericane delle grandi città.

SHYNE PARTECIPA AD UNA CONFERENZA RELIGIOSA IN UCRAINA

Il rapper Shyne ha fatto una clamorosa apparizione al “Global Winds of Change”, una conferenza internazionale a tema religioso che quest’anno si è svolta in Ucraina, sotto la direzione speciale di Oleksandr Feldman, membro del parlamento ucraino e presidente della Commissione Giudaica Ucraina. Tra i partecipanti più che autorevoli alla conferenza, anche Shyne ha fatto parte della delegazione ufficiale composta da leaders islamici, ortodossi, cristiani e persino buddhisti. Il rapper, durante il suo intervento in occasione della conferenza di Kiev della scorsa settimana, ha sottolineato il potere della musica nel comunicare con l’Altissimo: “il mio scopo nella musica è di diffondere la parola di Dio – spiega Shyne – ma non sono di quegli artisti che indicano la retta via o il giusto modo di pregare: ci sono molti modi di amare Dio, quindi quello che esprimo è il punto di vista di un semplice uomo”. Shyne, convertitosi all’Ortodossia durante i 10 anni di prigione che ha dovuto scontare a seguito del coinvolgimento nella nota sparatoria che coinvolse Puff daddy e J.Lo nel 1999. Dall’organizzatore Feldman soltanto parole di stima per il rapper: “Shyne è un perfetto esempio di vita vissuta e spiritualità, è un’ispirazione per le giovani generazioni”.

RITROVATO MATERIALE ESCLUSIVO DI J.DILLA

Maureen Yancey, madre del compianto dj/producer J.Dilla, scomparso il 10 febbraio 2010, è entrata in possesso di centinaia di tapes e materiale esclusivo riguardante le più svariate produzioni ad opera di suo figlio. Tutti questi unreleased tapes sono stati rilevati dalla vispa signora al proprietario di un negozio di dischi a Detroit, Jeff Bubeck, il quale ha dichiarato di aver trovato 7000-8000 tra dischi, quaderni e progetti di J.Dilla. A quanto sembra, dopo aver ricevuto pressioni per l’aqcuisto da diversi compratori, avrebbe deciso di trattare solo con la signora Yancey, che ha subito comprato l’intero bottino. Intorno alla figura di J.Dilla, al secolo James Dewit Yancey, è nata una fondazione la J.Dilla Foundation, che raccoglie migliaia di dollari. Il suo manager, Jonathan Taylor, ha ringraziato il commerciante per aver ridato alla fondazione una serie di registrazioni di grande pregio di uno dei più apprezzati dj/producer di sempre.

2PAC IN ANDRA’ IN TOUR CON DRE E SNOPP DOGG?

A distanza di due settimane dall’incredibile esibizione dell’ologramma di Tupac al Coachella Festival in California, si sta diffondendo la voce che molto presto Dre e Snoop Dogg, che hanno in programma un tour mondiale insieme, porteranno con sè anche Tupac, che si esibirà con I suoi ex-colleghi e con una schiera di altri rappers. La ditta creatrice dell’ologramma, Digital Domain, ha già fatto notare la grande difficoltà a creare un ologramma perfetto nei movimenti e dotato di presenza scenica che gli permette di affrontare un live..come se fosse vivo! Il New York Post ha confermato che il costo di operazioni questo genere si aggira intorno ai 10 milioni di $, molti dei quali verrebbero chiaramente recuperati con i ricavi degli epici live di Dre e Doggy Dogg previsti in estate. Una dichiarazione simile è quella raccolta dallo show USA “E!” che, intervistando i fratelli Jackson circa il nuovo annunciato tour mondiale dopo ben 31 anni, ha ricevuto in risposta che il defunto fratello Michael Jackson potrebbe raggiungerli in tour in forma di ologramma. Un’operazione dai costi e dai ricavi enormi che di certo cambierebbe le sorti del tour mondiale dei Jackson Brothers.

DRAKE NON SOPPORTA DAVID GUETTA E LA “PITBULL MUSIC”

Nonostante Drake abbia diverse volte fatto sapere alla stampa che non ama affatto la Dance music, ultimamente ha riaperto il discorso con una certa vena polemica, arrivando a dichiarare ad un giornalista del magazine NME “Sono stanco della musica fatta senza nessuna integrità. Per me David Guetta è un venditore di scatole vuote. Non è più il mondo di prima; ora tutti vogliono puntare al top senza sapere come fare; vogliono solo spingere tutto al top…e da ciò che purtroppo nascono artisti come David Guetta, o la Pitbull Music”. Drake ha voluto precisare di essere a favore della creatività e dell’esplorazione di nuove frontiere nei generi musicali, ma insiste nel dire che prodotti musicali come quelli sono “senza integrità”; anche io a volte h voglia di una hit che metta sotto sopra ogni club, ma anche in quel caso vorrei dal mio lavoro la giusta anima, la giusta integrità”. Chissà che ne pensa la collega e amica Nicky Minaj che con Guetta ha collaborato in ben due singoli “Where them girls at” e “Turn me on”, di dubbio gusto ma di sicuro successo. Guetta e Pitbull per ora non hanno risposto alla provocazione, e finora i giornalisti tengono calme le acque, certi che Drake non riesca ancora per molto a tenere chiusa quella bocca.

OBAMA ELOGIA PUBBLICAMENTE YOUNG JEEZY

Lo scorso sabato notte, durante la prestigiosa White House Correspondant Dinner, la cena che si svolge presso la Casa Bianca che ospita le massime personalità dei medias televisivi e musicali, il presidente Obama durante il consueto intervento “di fine cena” è arrivato a raccontare dei propri gusti musicali, dichiarando di cantare continuamente le canzoni di Al Green, mitico artista di black music degli anni 70, e continua affermando di essere letteralmente “andato sotto” per il rapper Young Jeezy, il quale aveva mostrato uguale amore per il suo presidente dedicandogli il quarto singolo del suo disco “The Recession”; la canzone si chiamava per l’appunto “My president” ed era stata registrata e rilasciata con la collaborazione di Nas il giorno in cui Obama era stato dichiarato presidente. Nel 2008 Jeezy aveva tranquillamente dichiarato ai microfoni di MTV di essere sicuro “al 100%” in un riconoscimento da parte di Obama per la canzone a lui dedicata, e che si aspettava in sostanza una cordiale lettera di ringraziamento.Ebbene, dopo 4 anni, Obama ringrazia Jeezy e lo elogia elevandolo al rango degli artisti più notoriamente stimati, primo tra tutti “The King of NY” Jay-Z.

clicca qui per vedere il video

MR. LEXX INSULTA “THE WARLORD” NEL LAUREN’O LAUREN TALK-SHOW

L’artista dancehall jamaicano Mr Lexx ha portato alla pubblica attenzione il suo conflitto personale con Bounty Killer. Durante una recente intervista televisiva al “The LaurenO Lauren Show”, talk show trasmesso da un’emittente televisiva dell’isola, alla domanda “Come si sente se pensa che Bounty Killer è intenzionato a stroncare la sua carriera”, Lexx notevolmente infastidito nega assolutamente che la sua carriera possa essere in pericolo per colpa di Bounty, e poi spiega com’è nato lo scontro tra di loro. Lexx racconta di non capire il motivo per cui Bounty gli abbia telefonato un bel giorno dicendogli, in buona sostanza, “le tue guns non ti salveranno, ragazzino: io sono Bounty Killer e posso farti fuori quando voglio “; la giornalista incalza, e allora Lexx prova a cercare una spiegazione nel fatto che lui è un artista talentuoso ed in ascesa, quindi arriva a dire “non gli ho mai detto nulla di sbagliato, non mi sono comportato male con lui; non l’ho infamato, non l’ho criticato: per me lui è un geloso pussylicka, un badmind che è scontento del successo degli altri”. A quel punto la giornalista gli domanda se è vero che di mezzo c’è una ragazza, e Lexx imbarazzato risponde che “non credo proprio di aver rubato la donna del Warlord, e sebbene lui mi accusa di averlo fatto, comunque l’ho conosciuta prima di lui”. Insomma, Lexx sembra non avere molti alibi a suo favore e nel frattempo i medias jamaicani, ed anche noi di Party&Bullshit, attendiamo la risposta del Warlord.

clicca qui per vedere l’intervista completa

FAT JOE NELLA BRONX WALK OF FAME 2012


L’assessorato al turismo del quartiere Bronx di New York City ha annunciato la presenza del nome del rapper Fat Joe nella “Bronx Walk of Fame 2012”, ossia l’elenco dei figli del Bronx più influenti nel mondo. Ruben Diaz, presidente onorario del Bronx Borrough, che sostiene l’iniziativa, non ha avuto esitazione a concedere al gigantesco rapper newyorkese questa preziosa onoreficienza. Joe ha dichiarato “Il bronx è vivo e pieno di colori e gente semplice e vera; è un posto pieno di storia, un luogo che sicuramente mi ha aiutato nella mia crescita personale come artista di hip-hop. Ringrazio Mr.Diaz per il regalo che mi ha fatto, sono onorato di raggiungere le pietre miliari del Bronx”.L’iniziativa, ribattezzata “The Bronx Ball” avrà luogo il 19 maggio prossimo all’ Orchard Beach nel central Bronx.

C’E’ ATTESA PER UN NUOVO DISCO (POSTUMO) DEI GANGSTARR

Dj Premier ha recentemente dichiarato che sta per essere ultimato un album postumo dei GangStarr. A due anni dalla scomparsa di Guru, si fanno quindi ancor più vive le possibilità che un nuovo disco della crew storica del rap USA anni 90, dopo le incoraggianti dichiarazioni rilasciate dallo stesso premier nel 2010. Ebbene, questo epico lavoro discografico, che sembrava non trovare nessun riscontro fin’ora, sta per venire alla luce. Fonti dicono che prenderà il titolo “Moment of Truth of 2012″, ispirato al disco “Moment of truth” del 1998.

IL RITORNO DI MS.HILL

Dopo 14 anni dal suo Miseducation, Lauryn Hill sta pensando di tornare con un disco di prossima uscita, che si chiamerà appunto “The Return”. Lauryn ha programmato una serie di session intensive di registrazione per poterlo completare prima della fine dell’anno.

Intanto la cantante è attesa a Londra per uno show che si preannuncia straordinario in occasione dell’inaugurazione del London’s Indigo il 14 aprile, i cui biglietti sono già in vendita via web

12 APRILE: AMSTERDAM – 14.04: LONDRA – 16.04: PARIGI – 17/21.04: ZERMATT (SVIZZERA)

LIL KIM NON PUO’ RILASCIARE MUSICA A SUO NOME

Lil Kim ha dichiarato ai microfoni di MTV “Sucker Free” di essere legalmente impossibilitata a rilasciare musica a suo nome ( e quindi di avvalersi dei relativi diritti) per una serie di cause giudiziarie intentate contro di lei. Lil Kim ha raccontato che nel 2006 dopo la sua uscita di prigione era intenzionata a lasciare la sua etichetta (Atlantic Records) , ma si ritrovava costretta a pagare un indennizzo di diverse cifre ai producers della sua label. Avviene così la rottura definitiva, e Lil Kim inizia una serie di partecipazioni a programmi televisivi come il “dancing with the stars” e “Track masters” che però ha avuto scarso successo ed è stato silurato. Il debito con la Atlantic Records andava aumentando e arrivava a un totale di 2.500.000 $, a cui si aggiungeva l’impossibilità di rilasciare musica a proprio nome. Tecnicamente, spiega Lil Kim, “Black Friday” è un mixtape, e quindi non è stato perseguito legalmente. Sembra comunque che Lil Kim sia in ripresa e stia colmando il debito, tanto che sembra vicina l’uscita di un singolo “Keys to the city” con Joung Jeezy.

RICK ROSS VINCE LA CAUSA CONTRO FREEWAY RICKY ROSS

Rick Ross ha vinto la sua causa contro Freeway Ricky Ross, che lo aveva recentemente citato in giudizio per essersi impossessato del suo nome effettivo. Ed è così che lo scorso 29 marzo il giudice della Contea maggiore di Los Angeles ha respinto per la seconda volta la richiesta di freeway Ricky Ross di essere, in sostanza, proprietario di diritto del suo vero nome.  Freeway Ricky Ross è rimasto estremamente amareggiato dalla decisione presa dal giudice, arrivando ad accusare Rick Ross (il cui vero nome è William Leonard Roberts) di fondare il suo successo milionario su un nome che non gli appartiene e, tra l’altro, di diffondere un messaggio che mette in cattiva luce tutta la comunità nera con l’ostentazione dei soldi fatti per mezzo della malavita e di violenza dannosa all’immagine della black community negli USA.

Rick Ross, che invece si è detto molto contento della sentenza emessa, è in questi giorni al centro di discussioni e trattative derivate dalla sua volontà di voler lasciare la sua label Def Jam. Lo spokesman della YMCMB Birdman ha recentemente dichiarato di voler ingaggiare Rozay e anche The Game fresco di divorzio dalla Interscope. “Rozay sta facendo un ottimo lavoro con la Maybach Group, e sono sicuro che farà ancora meglio da noi” sostiene Birdman. Molto più fredde le dichiarazioni su un possibile ingaggio di Kanye West “Stanno facendo tutti molto bene, ma Ross e Khaled sono a mio parere i più prolifici tra tutti, quelli che stanno facendo il miglior lavoro tra tutti”.

NUOVO PROGETTO TRA SNOOP E IL COUNTRYMAN WILLIE NELSON

Snoop Dogg non smette mai di sorprenderci. Ha ufficialmente dichiarato il titolo del suo prossimo lavoro discografico, “Reincarnation”, il 12°album in 19 anni di musica. Snoop ha dichiarato di voler cambiare attitudine musicale, svelare il vero Snoop Dogg come mai era avvenuto fin’ora; l’atmosfera e i ritmi della Jamaica stanno fortemente influenzando la composizione del disco, in cui – afferma Snoop – ci saranno molte novità e colpi di scena.

Tra l’altro il rapper è stato appena ingaggiato dall’artista country Willie Nelson per collaborare al suo lavoro fresco d’uscita “Heros” (uscirà il 14 maggio). La collaborazione prenderà il nome di “Roll me up and smoke me when i die” e vedrà cantare insieme una coppia di icone della musica USA davvero molto pittoresca.

KANYE WEST ACCUSATO DI AVER RUBATO UN JINGLE

Kanye West ha ricevuto una richiesta di risarcimento di 500.000 $ da Robert Poindexter ed è stato da lui citato in giudizio presso la corte del distretto di Southern New York. KW avrebbe infatti “rubato” un jingle dalla canzone “Trying Girls Out”  del gruppo R&B The Persuaders. Il jingle incriminato sarebbe stato inserito da KW nel remix “Girls Girls Girls” contenuto nell’album di Jay-Z “The Blueprint” del 2001 e anche nel mixtape dello stesso KW “Freshment Adjustment 2”. Kanye ha fatto sapere di non essere d’accordo con nessuna risoluzione che avvenga fuori dalle aule di tribunale, e che è disposto a rivendicare la sua innocenza.

COSTA CARO IL RAP A BASHAR AL-ASSAD

Il presidente Siriano Bashar Al-Assad è stato accusato dai membri dell’opposizione, il Supremo Consiglio della Rivoluzione, che costituisce una parte integralista del sistema politico siriano. L’opposizione si avvale di oltre 3000mail mandate dal presidente e dalla moglie Asma. Il motivo di tanto scandalo? Al-Assad sarebbe stato accusato di vivere una vita lussuriosa in tempo di guerra civile spendendo migliaia di dollari a settimana su i-tunes e altri portali musicali per l’acquisto di album di hip-hop! Al-Assad usava infatti un indirizzo di New York per farsi spedire i dischi via postaIl presidente aveva infatti dichiarato di essere un fan dell’HH specialmente di Busta Rhymes, Chris Brown e Lil’ Wayne.

WHEELCHAIR JIMMY. IL NUOVO BALLO DI DRAKE

Drake ha recentemente dichiarato di aver inventato un nuovo ballo. L’ispirazione gli è venuta da una sedia di metallo con delle ruote, una carrozzella insomma, che ha voluto portare sul palco durante i suoi ultimi live del “Club Paradise Tour”, e senza la quale a quanto pare il balletto non è possibile. Drake ha voluto dare un nome alla sua sedia, “Jimmy”, per cui la nuova danza si chiama “Wheelchair Jimmy”

check video here

DRAKE SI è SPOSATO IN SEGRETO A LAS VEGAS

Drake si sarebbe sposato in segreto a Las Vegas lo scorso weekend. Il rapper della YMCMB sarebbe stato scortato in Nevada per sposare una giovanissima studentessa che vive a Miami e modella a tempo perso, conosciuta una settimana prima su twitter. I due non si sono più mollati, e il giorno dopo il supposto matrimonio a Las Vegas, lui ha una brillante fede al dito. Su Twitter aveva scritto, prima di cancellarlo, “streets talking..they’ll confirm”

http://www.taletela.com/news/14381/did-drake-get-married-in-las-vegas

NUOVO LP PER 50 CENT

Curtis Jackson a.k.a. 50 Cent ha recentemente rivelato la data di uscita del suo prossimo lavoro discografico che ancora non ha titolo nè tracklist. 50 ha diffuso la notizia dal backstage dello SXSW 2.0, lo show della Slim Shady Records di Eminem, al quale il rapper di NYC ha chiesto consiglio, come da lui stesso affermato. Durante lo show 50 Cent ha twittato: “I kicked it with EM after the show i told him how I feel about my new album. I’m gonna get on the phone with DRE today about it.”  Dunque sembra chiaro che anche Dre sarà tirato in mezzo per questo prossimo LP tanto atteso che uscirà quindi il 2 luglio (4 giorni prima del compleanno di 50) dalla Interscope Records, che prima di questo ha prodotto gli ultimi 4 dischi. Conterrà collaborazioni con Swizz Beatz, Just Blaze, Jack One, Tony Yayo. Tra l’altro la presentazione ufficiale del disco avverrà tramite due grossissimi eventi live su cui però non sono ancora state fatte indiscrezioni.

A BREVE FILM SULLA VITA DI OL’ DIRTY BASTARD

Abbiamo parlato la settimana scorsa della biografia degli NWA di prossima uscita, scritta dal leader Ice Cube. A quanto pare un’altra bio-pic è in arrivo, ed è quella di Ol’ Dirty Bastard, storico Mc dei Wu-Tang Clan, che si chiamerà “Dirty White Boy” e racconterà l’ultimo anno di vita del rapper del Wu-Tang, prima del suo decesso per overdose nel 2004. Si basa quindi su una vita di una discussa star della Black Music il primo lavoro cinematografico di Joaquin Baca-Asay, che si è rivolto anche a Jarred Weisfeld (allora manager di ODB) per raccogliere informazioni attendibili e il più vicino possibile alla realtà. Secondo la rivista Enterntainment Weekly, l’attore Michael K Williams reciterà la parte di Russell Jones a.k.a. ODB. La pellicola è già molto attesa dai critici e ovviamente dai fans del Wu-Tang in tutto il mondo.

“PINK FRIDAY – ROMAN RELOADED” nuovo LP di Nicki Minaj in uscita ad aprile

La bizzarra e acclamatissima Nicki Minaj, dopo aver fatto ampiamente far parlare di sé a proposito di gag e uscite ad effetto, finalmente lancia una notizia seria: il 3 aprile uscirà il suo nuovo LP “Pink Friday: Roman Reloaded”. Il disco, prodotto tra gli altri dal talentuoso producer Hit-Boy, sempre al fianco di Nicki, che afferma: “Nicki si sente come “ok, posso spaccare più di tutti ora!”. E, nonostante tutte le pressioni che questa artista si ritrova addosso, sembra che questo lavoro discografico abbia tutte le qualità per puntare al Billboard. L’ambiente musicale di cui Nicki Minaj è circondata ed anche molti dei colleghi, da Rick Ross a Lil’ Wayne, sono ottime credenziali di partenza per questo disco tanto atteso. Riuscirà Nicki a continuare a stupire?

UN ANNO DALLA SCOMPARSA DI NATE DOGG

Un anno fa il 15 marzo moriva il rapper Nate Dogg all’età di 41 anni a seguito di un doppio ictus a causa del quale ha dapprima perso la quasi totale mobilità e poi subito complicazioni fisiologiche. Colpito da un primo ictus il 18 gennaio 2008, il cantante era rimasto paralizzato nella parte sinistra e stava tentando una riabilitazione. Scompariva così uno dei geni del funky-rap, salito alla ribalta giovanissimo nell’LP di Dr.Dre “The Cronic” del 1992. Molto stimato da fans e critici per il suo stile vocale, firmò per la Death Row Records nel 1993 e nel 1994 produsse il suo primo singolo “Regulate”, con Warren G. Per la Breakaway Records, nel 1998 pubblicò il suo primo album, e tre anni dopo uscì il suo doppio album G-Funk Classics Vol. 1 & 2, che insieme a Music & Me fu registrato per la Elektra Records. Music & Me raggiunse il terzo posto delle classifiche hip hop di Billboard. In origine da pubblicare nell’aprile del 2004, il suo album omonimo Nate Dogg è stato rilasciato a metà del 2005. Nel giugno dello stesso anno, le tracce sono state messe in vendita sul sito ufficiale della Elektra. Diversi artisti lo hanno ricordato in queste ultime due settimane, come Rick Ross e T-Pain in occasione dell’Hip-Hop Awards di L.A. e il cugino Snoop Dogg al più recente SXSW 2.0, lo showcase dell’etichetta Slim Shady.

INCERTO IL FUTURO DI ROZAY ALLA DEF JAM

Si fa sempre più viva l’impressione che Rick Ross stia pensando di lasciare la Def Jam. Una settimana fa, parlando alla Hot 97fm di NYC, dove era ospite insieme a Meek Mill, Wale e Stalley, Ross ha dichiarato di essere in ottimi rapporti con la sua label, tuttavia molte voci dicono che stia pensando di passare alla YMCMB dell’amico Lil’ Wayne. Ross ha bisogno di un contratto più sostanzioso, che al momento solo Lil’ Wayne sembra+ potergli offrire.
Ciò che stupisce è che il rapper/producer Dr. Dre si sia messo in contatto con Rick Ross alla ricerca di indicazioni per la finalizzazione del suo lavoro discografico. Il nuovo LP di Dr.Dre Detox, che uscirà nei primi giorni di aprile, sta già creando un grande clima di aspettativa in tutto l’ambiente. Rozay ha recentemente ospitato Dre nella sua villa a South Miami e ha curato per lui gli arrangiamenti in un clima di assoluta fratellanza con tutta la Maybach family. Rick Ross ha portato con sé il rapper/producer californiano in giro per tutta la East Coast, festeggiando per ben tre volte il suo 36° compleanno: dapprima al NYC Compton Club a New York, poi ad Atlanta, ed infine al Club Amnesia a South Beach Miami, in un party a cui hanno preso parte P.Diddy, Meek Mill, Wiz Khalifa, French Montana, Wale, DJ Khaled, The Dream. Ross si è anche esibito con alcuni singers della Maybach promuovendo il suo ultimo LP “Rich Forever”.

“THE THRONE” SBANCA GLI HIP-HOP AWARDS 2012

Jay-z e Kanye West hanno praticamente sbancato la 54° edizione dell’Hip-Hop Grammy Awards che si tiene a Los Angeles ogni metà di febbraio. I due hanno portato a termine nel dicembre scorso l’LP “Watch the throne”, lavoro di assoluto pregio e di notevole innovazione stilistica. Kanye west si è portato a casa il premio “Rap Album Of The Year” con la sua ultima uscita “My Beautiful Dark Twisted Fantasy”, ed anche il “Best Rap Collaboration” con il singolo “All Of The Lights” con Rihanna, Fergie, Elly Jackson e Elton John. Infine, la combo con Jay-z “Otis” si è aggiudicata il premio “Best Rap Performance”. Altri artisti che hanno ottenuto premi sono Chris Brown, per la categoria “Best R&B album” for “F*A*M*E” e Cee Lo Green, con il “Traditional R&B Vocal Performance and Best R&B Song” con “Fool For You” con Hallim e Jack Splash.
Diversi artisti hanno omaggiato Whitney Houston, tra i quali Jennifer Hudson e LL Cool J.

HOUSE OF FLAVA

Flava Flav sta aprendo un ristorante a LAS VEGAS in Nevada.  Si chiamerà HOUSE OF FLAVA e lo aprirà con l’editore del suo libro FARRAH GRAY. Aprirà questa settimana, il 15 marzo. Il locale è decorato con oggetti di rapper famosi e I loro autografi. Ma Flava ci tiene a precisare: mi troverete lì, a cucinare pollo fritto…a friggere alette di pollo in cucina, a servire cibo ai clienti. Flava sottolinea ancora che il locale non è connesso con la catena FLAV’S FRIED CHICKEN.

LE FESTE DI TYLER 

Tyler the Creator  l’artista di Los Angeles stella di punta della ODD FUTURE LABEL e fresco di vittoria come best hip-hop artist & video agli ultimi MTV awards è saltato improvvisamente sul palco durante uno show di GUCCI MANE a Orlando in Florida. Tyler è salito sul palco evidentemente in stato d’ebbrezza con un cocktail in mano e dopo aver ballato in maniera scoordinata per diversi secondi è stato portato via dalla security dello show essendo stato SCAMBIATO PER UN FAN IN DELIRIO.una volta identificato come Tyler, lo staff di Gucci Mane anziché ricomporsi..ha continuato a spintonarlo fuori dal PALCO E NON HA PERSO TEMPO A CONCIARLO PER LE FESTE…

clicca qui per vedere il video

TROVATO CADAVERE VICINO ALLA VILLA DI RICK ROSS A MIAMI

Trovato cadavere di un uomo sui 40 anni, un certo Gregory Nesbitt, a poche decine di metri dall’enorme proprietà di Rick Ross a Miami. Il cadavere è stato rinvenuto dalla polizia federale di pattuglia dopo aver sentito degli spari, e si trovava a qualche metro da uno dei cancelli d’ingresso della casa del povero Rick Ross che a quanto pare dagli alibi, non era in casa al momento dell’omicidio. Il sergente della Miami Gardens Police afferma : “è incredibile quello che è successo. 12 colpi di pistola e nessuno ha sentito nulla nel raggio di miglia. Ricomporre i pezzi del puzzle è molto difficile. Venerdì Rick Ross è stato invitato dai federali ad un colloquio, ma nel frattempo non c’è nessun testimone. Ross intanto Tramite il suo avvocato ha anche fatto sapere di usare quella casa occasionalmente, come studio di registrazione o per fare party con gli amici.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...